Le radici non hanno bisogno di vedere

In questo luogo di contesa, l’apice radicale esplora con intelligenza: percepisce gli stimoli ambientali, è capace di prendere decisioni e di percepire contemporaneamente più stimoli. Umidità, luce. sostanze chimiche, gravità, temperatura e altri stimoli esterni.

L’intero apparato radicale guida la pianta con una sorta di intelligenza collettiva, distribuita su una larga superficie, e tutto questo accade nell’oscurità. Le radici non hanno bisogno di vedere. Le radici comunicano.